Cosa accadde a Old Yharnam?

La lore di Old Yharnam: dalla Belva Assetata di Sangue a Djura, il cacciatore eretico.

Indice

Old Yharnam era un piccolo borgo che sorgeva intorno ad un’antica cattedrale, non molto distante dall’Accademia di Byrgenwerth fondata da Mastro Willem. E fu proprio a Old Yharnam che la neonata Chiesa della Cura iniziò i suoi esperimenti sul Sangue Antico: fluido miracoloso rinvenuto negli antichi labirinti pthumeriani, capace di guarire da ogni male e conferire agli uomini qualità straordinarie.

I vicoli di Old Yharnam (Fonte: Bloodborne Official Artwork)

Lo scisma tra Byrgenwerth e Chiesa della Cura

Come sappiamo, la Chiesa della Cura nacque in seno a Byrgenwerth. Essa fu fondata da Laurence, studioso dell’accademia, in contrapposizione con il suo Rettore. Egli, infatti, credeva che la ricerca della Verità del Cosmo dovesse essere perseguita tramite la Comunione del Sangue Antico.

Al contrario, Mastro Willem temeva gli effetti collaterali che tale pratica comportava. La stessa civiltà pthumeriana cadde vittima proprio di uno di questi: la bestialità. Il Sangue Antico, infatti, oltre alle sue proprietà miracolose portava con sé una maledizione: trasformava gli uomini in belve feroci.

Il contrasto tra le due diverse posizioni fu insanabile, tanto da sancirne lo scisma. Laurence decise di andare per la sua strada, seguito da alcuni studiosi (Gehrman e Micolash, tra tutti) e fondare la Chiesa della Cura.

Il flagello del Sangue Cinereo a Old Yharnam

La dottrina della Chiesa della Cura, come detto, si fondava sulla Comunione del Sangue. L’obiettivo era lo studio dei suoi effetti su larga scala.

Ed è proprio a Old Yharnam che Laurence e i suoi seguaci decisero di iniziare il loro lavoro. La popolazione di Old Yharnam, però, si mostrò subito diffidente con i forestieri della Chiesa. E inizialmente fu impossibile convincerli a praticare la Comunione.

In questo contesto, la Chiesa della Cura diffuse all’interno della comunità un morbo sconosciuto e apparentemente incurabile. Si tratta del Sangue Cinereo, una malattia mortale che, nel giro di poco, contagiò gran parte della popolazione. La medicina tradizionale, con i suoi antidoti, risultò inefficace: un piccolo palliativo per un flagello di tali dimensioni.

Stremati dall’epidemia, i cittadini di Old Yharnam non ebbero alternative, se non quella di rivolgersi a Laurence e alla sua cura miracolosa. Iniziò così l’accettazione della pratica della comunione e, da lì a poco, sarebbe nata la prima testimonianza del culto del Sangue Antico.

Infatti la somministrazione del fluido miracoloso avveniva tramite dei veri e propri rituali religiosi. La sostanza veniva distribuita liturgicamente, utilizzando gli antichi calici pthumeriani. Così ,quella che sarebbe dovuta essere una semplice pratica medica, divenne una religione a tutti gli effetti.

Il culto del Sangue a Old Yharnam

Gli abitanti di Old Yharnam divennero i primi adepti della neonata organizzazione. L’influenza della Chiesa della Cura era tale da spingere i devoti cittadini ad adibire la loro antica cattedrale al culto del Sangue Antico, al punto da modificarne il nome in Chiesa del Buon Calice. Ben presto, tutta la cultura religiosa cittadina, venne plasmata dalla dottrina di Laurence.

Si trattava di una forma embrionale del culto che sarebbe sorto anni dopo a Yharnam Centrale e a Cathedral Ward. L’organizzazione della Chiesa, infatti, prevedeva già un folto numero di sacerdoti e riti ben definiti.

Comparve probabilmente a Old Yharnam per la prima volta la figura delle Sante del Sangue: donne molto devote, utilizzate come incubatrici di Sangue Antico. Su di loro venivano praticate massicce somministrazioni, al fine di diluire il Sangue Antico, aumentando la quantità a disposizione dei sacerdoti della Chiesa della Cura e degli abitanti infetti di Old Yharnam. Il Sangue Antico, infatti, creava assuefazione ed era necessario un approvvigionamento continuo, anche a causa del dilagare incessante del morbo del Sangue Cinereo.

Il Culto del Sangue a Old Yharnam (Fonte: Bloodborne Official Artwork)

La Belva Assetata di Sangue (boss di Old Yharnam)

I sospetti di Willem si rivelarono fondati. Profeticamente, infatti, a Old Yharnam iniziò a manifestarsi ciò che secoli prima accadde a Pthumeru. Tra gli abitanti si diffuse il flagello della bestia: effetto collaterale della somministrazione del Sangue. Alcuni cittadini iniziarono a tramutarsi in belve feroci: il loro corpo subì una trasformazione radicale, la loro forza e resistenza aumentarono e i loro sensi si acuirono. Inoltre, gli umani divenuti belve, persero completamente il senno, aggredendo chiunque incontrassero.

Tale maledizione non risparmiò neanche le Sante del Sangue. Anzi, per via delle numerose somministrazioni, le monache subirono trasformazioni più radicali e mostruose. Tra loro, sicuramente, quella che venne definita Belva Assetata di Sangue: sacerdotessa divenuta bestia e custode della Chiesa del Buon Calice. Dal suo corpo, innaturalmente grosso e sgraziato, pendevano brandelli di pelle, in seguito a macabre operazioni di scuoiatura e i suoi muscoli erano dilaniati da tagli e ferite.

Gli esperimenti condotti sulle Sante del Sangue a Old Yharnam

Le condizioni del corpo della Belva Assetata di Sangue, ci forniscono diverse informazioni sul modo di operare di Laurence e della Chiesa della Cura. Non è da escludere, infatti, che i medici dell’istituzione continuassero a estrarre il sangue dal corpo delle sante, anche dopo la loro trasformazione in belve: tramite incisioni e salassi.

La Belva assetata di Sangue (Fonte: Bloodborne Official Artwork)

Memore del monito di Willem (temi il Sangue Antico), Laurence sospettava che il morbo della bestialità avrebbe potuto diffondersi anche a Old Yharnam, come accadde a Pthumeru. La sua superbia, tuttavia, lo persuase dal poter porre rimedio grazie agli strumenti della scienza moderna.

Per questo motivo, sui corpi bestiali delle Sante, vennero praticati esperimenti al fine di poter trovare una eventuale cura. Si credeva infatti, che, l’unico modo di guarire dal morbo fosse drenare il sangue contaminato dal corpo del malato.

Gli esperimenti purtroppo non ebbero successo. La piaga delle belve iniziò a diffondersi su larga scala a Old Yharnam. E, dopo le Sante, toccò a tutti gli altri cittadini del borgo.

Gli abitanti di Old Yharnam trasformati in Bestie (Fonte: Bloodborne Official Artwork)

Il rogo di Old Yharnam

Per ovviare al dilagare della piaga delle bestie, la Chiesa della Cura e i suoi Cacciatori, inizialmente noti come medici, si impegnarono a eleminare dalle strade ogni accenno di bestialità. In altri termini, uccisero chiunque manifestasse i sintomi della piaga.

La diffusione del flagello e la ferocia delle belve, però, sfuggirono al controllo della Chiesa e dei Caicciatori, tanto che le esecuzioni in strada non bastarono più. Fu quindi presa la più drastica delle decisioni. L’intero borgo venne sigillato e dato alle fiamme. Tutta la sua popolazione bruciò insieme alle costruzioni.

Djura e i Powder Keg

Una delle caratteristiche delle bestie è il timore viscerale nei confronti del fuoco. Anche per questo, dunque, la Chiesa della Cura, per mondare le strade del villaggio, chiamò a raccolta una divisione sperimentale dei cacciatori: i Powder Keg.

Possiamo definire i Powder Keg come una branca non ufficiale di quello che diventerà l’Ordine dei Cacciatori, in questo momento ancora in fase embrionale. Sperimentavano meccanismi esplosivi, fucili e armi incendiarie. La loro dimestichezza con il fuoco, in questo senso, tornò utili durante la purificazione di Old Yharnam. Sebbene, la maggior parte di loro morì durante il rogo.

La descrizione dello Stemma dei Cacciatori Powder Keg

Di questa eccentrica divisione faceva parte il cacciatore Djura: uno dei pochissimi cacciatori sopravvissuti al rogo di Old Yharnam. Un’esperienza che lo segnò profondamente, fino a giungere a una terribile consapevolezza. La caccia è ciclica: gli uomini si trasformano in belve a causa delle somministazioni di Sangue Curativo, il cacciatore che le uccide, per rinvigorirsi, ingerisce il sangue ed è destinato a divenire belva e ad essere cacciato a sua volta.

Per questo motivo, Djura perse fiducia nella Chesa e nei suoi metodi, scegliendo di rompere il suo giuramento e porre fine alla caccia.

Egli si sigillò a Old Yharnam, si mise a guardia delle sue rovine e delle bestie che le abitavano. La sua nuova missione era proteggere gli abitanti del villaggio dai loro cacciatori, fino alla fine dei suoi giorni.

Il tradimento di Djura, portò la Chiesa della Cura a bandire per sempre l’ordine dei Powder Keg, da quel momento considerati come eretici.

Djura, Cacciatore eretico dei Powder Keg (Fonte: Bloodborne Official Artwork)

Collegamenti esterni

Old Yharnam – Bloodborne Wiki

Laurence il Primo Vicario – Bloodborne Wiki

Chalice Dungeons – Bloodborne Wiki

Fiala di Sangue – Bloodborne Wiki

Belva Assetata di Sangue – Bloodborne Wiki

Djura – Bloodborne Wiki

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.